NERAZZURRI - Le site francophone de l'Inter
Vous devez vous connecter pour voir le sujet.
You should connect to see the topic.


 
AccueilFAQRechercherS'enregistrerConnexion

Partagez | 
 

 Inter, impresa da campioni! Decide il gran gol di Pandev

Aller en bas 
AuteurMessage
Miro_Interista
Admin
Admin
avatar

Nombre de messages : 547
Age : 36
Pays : Tunisia
Equipe Europeene : Internazionale
Points : 11079
Date d'inscription : 11/11/2007

MessageSujet: Inter, impresa da campioni! Decide il gran gol di Pandev   Mer 16 Mar 2011 - 5:21

Inter, impresa da campioni!
Decide il gran gol di Pandev




I nerazzurri vincono 3-2 in casa del Bayern e passano ai quarti di Champions dopo una notte di grandi emozioni. A Monaco apre Eto'o al 4', poi i padroni di casa ribaltano il risultato con Gomez (21', papera di Julio Cesar) e Muller (31'). Al 63' il pari di Sneijder e a 3' dalla fine la botta vincente del macedone dopo una grande azione di Eto'o

MONACO DI BAVIERA (Ger), 15 marzo 2011 - No, dai, ci state prendendo in giro. Questa non è una partita, è una sceneggiatura scritta da qualcuno. Magari dall’autore dell’inno, quello di "quando sembra finita può durare una vita". Una partita vera non può andare così. Un film sì, quello sì. C’è il capitano costretto in bagno mentre i compagni giocano, C’è il portiere che sbaglia di nuovo, e dovrebbe tornare a casa a piedi pure da Monaco, ci sono i tedeschi che sembrano inarrestabili, ma sbagliano gol incredibili. C’è una squadra che è già salita sull’aereo, ma che scende quando i motori sono già accesi, perché si era dimenticata di riprendersi la coppa. E vuole ancora difenderla. C’è anche il giapponese che festeggia con la bandiera, a fine partita, in omaggio a un popolo martoriato. Bella sceneggiatura, nulla da dire. Forse un filo esagerata, un po’ poco credibile.

TUTTO VERO — Invece è tutto vero, l’Inter mette insieme la più incredibile delle rimonte, dopo un primo tempo da comiche, coronata da un sinistro imparabile di Goran Pandev, l’uomo che aveva stoppato il gol del possibile 3-2 di Sneijder. Senza Zanetti (influenza intestinale), senza Milito, a lungo senza idee, la squadra di Leonardo dipinge un capolavoro di forza di volontà da veri campioni d’Europa. Tutto in salita.

ILLUSIONE E PAURA — E dire in quattro-minuti-quattro Eto’o aveva rimesso tutto a posto: combinazione Stankovic-Pandev, filtrante per il camerunese e rasoterra preciso a cancellare 20 giorni di vantaggio del Bayern. Abbraccio a Nagatomo avvolto in bandiera giapponese e l’epica interista della scorsa stagione riprendeva forma di fronte ai 66mila dell’Allianz Arena. Ma invece del triplete arriva la doppietta, di Julio Cesar. Bis di Robben che da sinistra si accentra e fa partire un tiro, Julio risponde peggio che a San Siro: stavolta la palla gli rimbalza sul petto, sfuggendogli dalle mani. Cade a un paio di metri, Mario Gomez è ancora lì: la difende spalle alla porta e la mette in rete con un tocco all’indietro. La sequela d’improperi che il portiere infila dopo è condivisa e doppiata dai tifosi nerazzurri allo stadio e a casa. Da lì in poi è una valanga bavarese: al 31’ arriva il secondo gol. Robben è a destra, Cambiasso lo molla e lo fa andare verso il centro, il suo filtrante è deviato da Motta sui piedi di Muller: tocco sotto e 2-1. Finita? Macché. Julio Cesar vince l’uno contro uno con Ribery lanciato a rete dopo un buco di Ranocchia, poi lo stesso difensore (che non faceva due errori di fila da un compito di matematica delle medie) fa un mezzo assist per Robben: esterno rete. In mezzo un altro tocco di Gomez con palla che danza sulla linea, e scivolata di Muller che finisce sul palo. Insomma, a fine primo tempo l’Inter poteva essere già sull’aereo, con la coppa lasciata ai controlli di sicurezza.


La festa di Pandev e Nagatomo. SportImage
COLPO DI SCENA A EFFETTO — Invece resta viva, Julio Cesar defibrilla il cuore malato dei suoi con una parata su Gomez, Sneijder un minuto dopo (17’) somministra un potente ricostituente trovando l’angolino lontano con un preciso rasoterra da fuori area, su assist di Eto’o. Poi, un altro tiro di Sneijder, che finisce sulla schiena di Pandev: sembra finita. Ma non è mai finita, con questi uomini: Pandev segna, su assist di Eto’o. Poi esce e Leonardo lo abbraccia tanto forte da rischiare di aggiungerlo alla serie di infortunati stagionali. Leo va avanti, e giustamente esulta. Non tutte le sue scelte avevano convinto, specie lo schieramento iniziale, con Sneijder tenuto largo a sinistra (segnerà quando si sposterà al centro) e quel "doble pivote" davanti alla difesa, con Motta in chiara difficoltà su ogni cambio di velocità. Ma cosa importa, ora? Cosa importa che il Bayern abbia buttato via la gara? Cosa importa se nel primo tempo sembrava il Barça? L’Inter è fra le otto migliori d’Europa, la difesa del titolo continua, l’epica continua. L’Italia ha ancora una rappresentante. E che rappresentante...
Revenir en haut Aller en bas
http://www.nerazzurri.tk
 
Inter, impresa da campioni! Decide il gran gol di Pandev
Revenir en haut 
Page 1 sur 1
 Sujets similaires
-
» Session 3 jours au domaine du Gran Rieu [vos avis sur ma stratégie]
» Défi inter îles
» Inter à SAINT RENAN LE 19 JUIN
» Gestion de l'inter-saison en trail
» Un peu de détente pour l'inter-saison...

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
NERAZZURRI - Le site francophone de l'Inter :: Curva Nord Milano :: News de l'Inter-
Sauter vers: